Don Savoldi ospite di Ferrara

nov 29th, 2017 | By | Category: Il Serra nel Mondo

Presso la Sala della Musica, il Serra Club di Ferrara ha vissuto un momento veramente molto bello ed importante. Mai si erano visti ai nostri incontri tanti giovani. Questo, nell’anno in cui il Serra dedica proprio a loro il tema: “Nuovi linguaggi e nuovi gesti, credibili e concreti, per chiamanti e

Don Savoldi

chiamati: il servizio del Serra a favore delle vocazioni”. Erano presenti anche i seminaristi di propedeutica con il loro direttore don Paolo Galeazzi.

La conferenza/lezione, dal titolo “Giovani, preziosi perché fragili”, non ha consentito distrazioni per l’interesse e la capacità di trasmettere il pensiero del relatore don Valentino Salvoldi., missionario per oltre quaranta anni in oltre trenta paesi del mondo e incaricato, dalla Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, di formare i formatori del clero delle giovani Chiese (Africa e Asia). E’ stato bello poter trasmettere, in particolare a persone in corso di formazione umana e spirituale, tante riflessioni frutto di una esperienza missionaria così complessa e importante.

Al termine del suo intervento tutti i presenti hanno letto la seguente preghiera composta da don Valentino:

Perdona te stesso

 

Così dice il Signore: “Ama te stesso come io amo te”.

Non ripiegarti sul tuo peccato. L’hai confessato? Non esiste più!

Vivi ora da risorto! Scopri la tua bellezza, i tuoi doni, la tua unicità.

Io ho creato te con un’immensa potenzialità

di cambiamento, di crescita e di amore.

Grandi cose ora tu puoi fare, se credi in te stesso.

Non hanno importanza la tua età, la tua cultura,

gli errori che hai fatto, le persone che hai ferito.

Tu sei perdonato! Tu sei buono! Tu sei amato, nonostante tutto!

E quindi ama te stesso! Fa’ fiorire i semi che ho posto dentro di te.

Comunica una vita nuova.

Tu sei tu! Non invidiare nessun altro al mondo.

Non rimpiangere la passata giovinezza, né l’età dei folli amori.

Vivi l’istante presente,

grato alla Provvidenza per il privilegio d’invecchiare.

Cogli in ogni attimo del tuo precario vivere

un frammento di immortalità, di vita eterna.

Tu sei temporaneo. Sei qui oggi e domani non ci sei più.

Ma oggi, oggi ti offro la possibilità

di una nuova esistenza che tu non meriti:

folle e illogico è l’amore.

Folle e illogico sono io, il tuo Dio, che ti garantisco:

l’amore non si merita, si accoglie.

Ama quindi adesso.

Non attendere che sia troppo tardi

a ripetere quell’unica frase che rende bello il vivere:

“IO TI AMO !”.

Giuseppe Miccoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.